Pro Loco CASTELLANETA
Pro Loco CASTELLANETA

Nicola Forcella

 

 

tratto da un articolo del Corriere del Giorno

 

di PIETRO LOGLISCI

 

Nicola (Niccolò) FORCELLA era nato a Castellaneta il 2/12/1850. Si tratta di un pittore considerato come “il migliore orientalista della sua generazione”.

La parola “orientalismo” designa – prima che un modo di raffigurazione o una corrente artistica – un luogo dell’immaginario, uno spazio meraviglioso per gli Artisti, sinonimo di esotico e di mistero, ricettacolo di luoghi comuni quali la sensualità, la lussuria, il dispotismo, la pigrizia, ecc. alla maniera orientale.

Uno dei Paesi di predilezione dove i pittori orientalisti esercitavano i loro talenti era l’Egitto. Ed è là, al Cairo, che – secondo le informazioni trovate nell’Indicatore Amministrativo e Commerciale Egizio di Stefano Poffandi pubblicato ad Alessandria d’Egitto nel 1896 – troviamo Nicola FORCELLA come Professore di Disegno Ornato nella Sezione d’Insegnamento Tecnico della Scuola delle Belle Arti del Cairo DardElGamamiz fondata dal Principe YoussoufKemal e diretta dallo scultore francese Guillaume Leblanc.

Al suo nascere, la scuola era divisa in tre reparti: Pittura, Architettura e Decorazione, affidati ad insegnanti esclusivamente stranieri. Fra quelli della prima ora figuravano Nicola FORCELLA, Juan Antes e Bonot per la Sezione Pittura, Henry Piéron per la Sezione Architettura, e Henry Rapin per la Sezione Decorazione. Ognuno insegnava nella sua propria lingua (francese o italiano), ma per il fatto che molti studenti non possedevano nessuna educazione letteraria né artistica, gli insegnanti affrontavano grossi problemi nella trasmissione dei saperi a causa delle difficoltà di comprensione. Nel giugno 1910 la scuola fu riorganizzata. L’Amministrazione e la conduzione dei corsi furono modificati e posti sotto il controllo dell’Università del Cairo, e da allora il Ministero dell’Istruzione istituì un esame di ammissione, e la scuola alla fine del ciclo di studi fornì un Diploma accademico.

Da notare che la differenza fra Niccolò (il nome di battesimo figurante sugli Atti dello Stato Civile di Castellaneta) e Nicola (il nome con il quale fu chiamato dopo) è dovuta proprio al fatto che Nicola FORCELLA fece la sua carriera di pittore in Egitto, dove il suo nome era stato reso in francese e da Nicola era diventato Nicolas.

Ma poiché la “esse” finale dei nomi francesi è muta, il suo nome si pronunciava Nicolà. Cosicché per togliere l’ambiguità fra Niccolò, Nicola e Nicolà, Nicola FORCELLA (ora professore e ora pittore) firmava i suoi quadri – molto più semplicemente – con la sola iniziale: N. Forcella.

Il talento di Nicola FORCELLA fu riconosciuto immediatamente, come lo desumiamo dal fatto che fu ricompensato con la medaglia dell’Ordine Imperiale del Medjidié, medaglia di onorificenza molto ambita, così chiamata perché istituita dal sultano Abdul Medjid.

Delle sue origini sappiamo solo che i genitori erano Giovanni G. FORCELLA e Maria Comasìa CASAVOLA, sposatisi a Castellaneta il 21/9/1839.

Costoro avevano avuto 12 figli. Che suo padre era calzolaio, e aveva una bottega là dove abitava, in Via del Commercio (oggi Via Roma).

Sappiamo che Nicola FORCELLA frequentava la borghesia locale, e che s’interessò ai costumi e alla vita del Cairo. Le donne che dipinse sono belle e giovani, vestite con eleganza o coperte da yachmaks (veli) leggeri. Tutte sorridenti, raffinate e degne, all’opposto delle ballerine provocanti e delle odalische lascive così frequentemente rappresentate nelle pitture orientaliste.

Sapeva rendere con cura i più fini dettagli e le espressioni dei visi dei suoi modelli, e cogliere le abitudini degli abitanti, dipingendo diverse attitudini della vita cairota, utilizzando il controluce, in opposizione al chiaroscuro. I suoi quadri sono generalmente di piccolo formato, sempre pieni di delicatezza e di fascino, eseguiti principalmente con la tecnica dell’acquarello e della gouache, più raramente ad olio.

 

Di seguito alcuni capolavori del pittore castellanetano Nicola FORCELLA

alcuni suoi quadri

"Inchiostro di Puglia" (il libro), in vendita, nella nostra sede.

Diventa Socio Pro Loco

PARTNERS

NICOTEL PINETO

Castellaneta Marina

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Proloco Castellaneta - Via Vittorio Emanuele 89 74011 CASTELLANETA (TA) CF: 90218170737 - Partita IVA: 02944150735 - Tel./Fax 0994006178 - Tessera nazionale UNPLI 4578/2016 - Pro Loco Castellaneta iscritta nel Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale in data 07/08/15 con decreto n.87/II/2015